Lazio, doppio colpo in difesa: Tare al lavoro su due centrali: la lista va da Heurtaux e Zapata fino a Douglas, N'Koulou e Zouma
CALCIO
La Lazio prepara il doppio colpo in difesa. Due nuovi centrali per dare una sistemata al reparto arretrato e poter permettere a Pioli di risalire in campionato e giocarsi al meglio le chance in Europa League e in coppa Italia. Da Douglas a N'Koulou, a Zouma ed Heurtaux fino a Zapata, con l'inserimento di altri giocatori proposti nelle ultime settimane come Djourou e Perrin, considerando l'ultima dalla Russia di un interessamento per Tomas Hubocan, altro nome di spessore. A Formello è arrivata l'ora di decidere e dare la zampata finale. Dopo l'impresa di San Siro, Lotito ha ripreso fiducia e soprattutto voglia di investire e migliorare la squadra. Sin dall'inizio della stagione il settore che ha avuto maggiori difficoltà è senza dubbio la difesa, per i troppi e importanti infortuni, vedi quello di de Vrij e l'ultimo di Gentiletti, ma anche per il calo di rendimento di alcuni giocatori.
PISTE ESTERE
Il compito, anche per i pochi soldi che ci sono in cassa, non è facile, ma il diesse Tare da un mese sta lavorando e contattando società e procuratori. Di piste ce ne sono diverse, almeno quattro rilevanti. Tra i più gettonati ci sono ancora Douglas del Dnipro, Basa del Lille, N'Koulou del Marsiglia e il giovane Zouma in uscita dal Chelsea. La trattativa per il brasiliano si era arenata una ventina di giorni fa per le richieste degli ucraini, quasi 8 milioni di euro, ma ultimamente il giocatore (che insieme ai suoi compagni non prende lo stipendio da almeno sei mesi) è stato riproposto perché ci sarebbero problemi a chiudere con il Besiktas e il Fenerbahce. La proposta biancoceleste è rimasta la stessa un milione subito, 4,5 a giugno per il riscatto. Più complicato per N'Koulou, considerato che i francesi, nonostante il giocatore abbia il contratto in scadenza, chiedono circa 7 milioni di euro per il cartellino. L'ultima voce arriva direttamente dalla Russia e si tratta di Tomas Hubocan, classe '85, difensore della Dinamo Mosca ex Zenit e perno della nazionale slovacca. Il costo del cartellino però non è basso, circa 6 milioni di euro. Si tratta di un giocatore veloce, esperto e di gran personalità. Tutte doti di cui avrebbe bisogno la Lazio di Pioli. Offerti pure Rolando e Britos, ma non convincono.
AFFARI ITALIANI
La Lazio, nonostante il tentativo andato a vuoto per Tonelli dell'Empoli, continua a guardare anche in Italia dove ci sono Heurtaux e Zapata. Il primo è stato trattato più volte in passato, ma la cifra chiesta da Pozzo è considerata molto alta, circa 8 milioni di euro. L'unica cosa buona è che con l'Udinese ci sono buoni rapporti e possibilità di intavolare un'operazione sulla base del prestito oneroso con riscatto per giugno. Situazione simile per Zapata, anche se il giocatore è in scadenza e Lotito, qualora si decidesse di acquistarlo, dovrà riconoscere una cifra di circa 2 milioni di euro al Milan.
USCITE E RINNOVI
Il mercato laziale potrebbe anche essere finanziato in parte dalla cessione di Onazi. Il nigeriano, classe '92, attraverso il suo manager, avrebbe chiesto la cessione, ma per ora per lui sono arrivate proposte dalla Turchia di appena quattro milioni di euro. La Lazio lo valuta il doppio. Si cerca una soluzione. Dall'Inghilterra il Liverpool avrebbe fatto un sondaggio per Marchetti, ma il portiere, anche per sua stessa ammissione, è vicino al rinnovo. Chi invece sembrava ormai lontano e invece a piccoli passi si sta riavvicinando è Lulic. Il bosniaco e la società, dopo i bisticci di inizio stagione, hanno ripreso a parlare.

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

0 commenti presenti
 
VIDEO TOP