La Germania è Campione del Mondo per la quarta volta. 1-0 all'Argentina nei tempi supplementari
BRASILE2014
La Germania ha battuto 1-0 l'Argentina nella finale dei mondiali al Maracanà di Rio. Decisivo Götze, che nel secondo tempo dei supplementari (al 112') ha segnato l'unico gol.


I tedeschi sono campioni del mondo per la quarta volta (come l'Italia). L'ultimo successo 24 anni fa, nei mondiali giocati in Italia, superando in finale sempre l'Argentina.

E' la vittoria di un progetto che parte da lontanissimo, dai settori giovanili. E' la vittoria di una filosofia di calcio, è la vittoria della squadra migliore vista in questa rassegna iridata. Götze manda in delirio i tedeschi, è la prima volta che la Germania sale sul gradino più alto come nazione unita: nel 1990, nonostante la caduta nel muro, gareggiò ancora come rappresentativa dell'ovest.

Dall'altra parte, disperazione degli argentini. Il sogno di Messi si spegne contro la corazzata tedesca. La sconfitta si racconta soprattutto col flop del fuoriclasse col numero 10, incisivo solo a tratti e solo nelle prime e poco influenti partite di questo campionato del mondo. Mai come oggi, Maradona è lontano anni luce dalla pulce minuscola vista a Rio nella gara più importante della sua carriera.

Sul banco degli imputati anche Palacio e Higuain, autori di due errori madornali soli davanti al portiere. Tra i tedeschi, da elogiare il comportamento di tutta la squadra, dallo stratosferico Neuer alle riserve come Gotze, sempre pronte. Titolo meritatissimo per i teutonici.

LA GIOIA DI LAHM
«Non so se siamo i migliori giocatori del mondo, ma abbiamo giocato meglio di loro». Philipp Lahm, il capitano della Nazionale tedesca campione del mondo, riassume con queste poche parole la vittoria contro l'Argentina. «Ciò che siamo riusciti a fare oggi negli ultimi 20' - aggiunge il centrocampista del Bayern - è incredibile, è veramente incredibile. Non ci siamo mai scoraggiati e così siamo finiti sul più alto gradino del podio».
«Era il mio sogno - conclude Lahm - ed è proprio bello riuscire a vincere come prima squadra europea in America».

IL DOLORE DI MASCHERANO
La sconfitta dell'Argentina contro la Germania alla finale dei mondiali di calcio in Brasile «è un dolore che durerà tutte la vita». Parola di Javier Mascherano, il regista albiceleste, secondo quanto scrive Clarin online.
«Il dolore è immenso - aggiunge il giocatore del Barcellona -. Volevamo sollevare la Coppa del Mondo per l'Argentina. Abbiamo dato tutto, non potevamo fare di più. Ora si dovrà rialzare la testa, superare questo dolore».

L'ANALISI DELLA PARTITA

MESSI PALLONE D'ORO DEL TORNEO
Il campione dell'Argentina Lionel Messi ha perso la Coppa del Mondo nella finale con la Germania ma può in parte consolarsi con il Pallone d'Oro del Mondiale, premio assegnatogli dalla Fifa come miglior giocatore del torneo.

Il premio al miglior portiere del Mondiali è andato al tedesco Manuel Neuer, mentre come miglior giovane è stato premiato il francese della Juventus Paul Pogba. La Colombia ha ottenuto il premio per il fair play.

LA PRIMA VOLTA DI UN'EUROPEA IN SUDAMERICA
La Germania vince il quarto titolo iridato dopo le edizioni 1954, 1974 e 1990; è la prima nazionale europea a vincere un Mondiale disputato nelle Americhe, e raggiunge l'Italia al secondo posto della classifica per maggior numero di campionati Mondiali vinti; il tandem europeo è preceduto solo dal Brasile, a quota 5.

Quello di Brasile 2014 è dunque il terzo Mondiale consecutivo vinto da una nazionale europea, dopo Italia nel 2006 e Spagna 2010, evento mai successo a nessun continente prima di stasera.

Si conferma la tradizione che vede i tedeschi vincere sempre i Mondiali quando la finale è programmata nel mese di luglio: nel 1954 era il giorno 4 quando vinsero 3-2 sull'Ungheria, nel 1974 era il giorno 7 quando fu 2-1 sull'Olanda, nel 1990 era il giorno 8 quando fu 1-0 sull'Argentina, stasera il giorno 13.
La nazionale di Loew interrompe così a 18 anni il digiuno-record finora solo eguagliato: dal 1954 (primo Mondiale) al 1972 (primo europeo) i tedeschi non avevano vinto nulla, come ora dal 1996 (ultimo europeo vinto, in Inghilterra).

Come alla Germania, anche a Brasile ed Italia era successo di attendere 24 anni per passare dal terzo al quarto titolo iridato: 1970 - 1994 per la Selecao, 1982 - 2006 per gli azzurri, 1990 - 2014 per i tedeschi.

La Germania si laurea campione con 18 reti segnate, stessa cifra della medesima Germania 1954 e del Brasile 2002; tra le squadre campioni del Mondo solo il Brasile 1970 è stato più prolifico, con 19 marcature.
Il Mondiale targato Germania è corroborato dai record di Miroslav Klose: 24 presenze iridate complessive, incluso stasera, secondo pluri-presente all-time (ha scavalcato Paolo Maldini a 23, lo precede solo il connazionale Lothar Matthaeus con 25), ma sopratutto 16 reti complessive ai Mondiali, da quest'anno capocannoniere di sempre del torneo iridato, avendo scavalcato Ronaldo, fermatosi a quota 15.

L'ALBO D'ORO
La Germania vince il Mondiale 2014 si aggiudica la Coppa per la quarta volta. Nell'albo d'oro la parte del leone la fa il Brasile, 5 volte campione del Mondo (1958, 1962, 1970, 1994 e 2002), seguito con 4 titoli da Italia (1934, 1938, 1982 e 2006) e Germania (1954, 1974, 1990 e 2014).
A quota 2 titoli ciascuno troviamo Uruguay (1930 e 1950) ed Argentina (1978 e 1986). Un campionato del Mondo ciascuno per Inghilterra (1966), Francia (1998) e Spagna (2010).
L'albo d'oro: 1930 Uruguay in Uruguay 1934 Italia in Italia 1938 Italia in Francia 1950 Uruguay in Brasile 1954 Germania Ovest in Svizzera 1958 Brasile in Svezia 1962 Brasile in Cile 1966
Inghilterra in Inghilterra 1970 Brasile in Messico 1974 Germania Ovest in Germania Ovest 1978 Argentina in Argentina 1982 Italia in Spagna 1986 Argentina in Messico 1990 Germania in Italia
1994 Brasile negli Stati Uniti 1998 Francia in Francia 2002 Brasile in Corea del Sud e Giappone 2006 Italia in Germania 2010 Spagna in Sudafrica 2014 Germania in Brasile.

I MARCATORI DEL MONDIALE
Classifica marcatori del Mondiale di calcio 2014.
- 6 reti: James Rodriguez (Colombia).
- 5 reti: Mueller (Germania).
- 4 reti: Messi (Argentina); Neymar (Brasile), Van Persie (Olanda).
- 3 reti: E. Valencia (Ecuador); Benzema (Francia); Schuerrle (Germania); Robben (Olanda); Shaqiri (Svizzera).
- 2 reti: Cahill (Australia); Slimani e Djabou (Algeria); David Luiz e Oscar (Brasile), Martinez (Colombia); Gervinho e Boni (Costa d'Avorio); Mandzukic e Perisic (Croazia); Goetze Hummels, Klose e Kroos (Germania); Musa (Nigeria); A. Ayew e Gyan (Ghana); Depay (Olanda); Suarez (Uruguay); Dempsey (Usa); Sanchez (Cile); Ruiz (Costarica).
- 1 rete: Brahimi, Feghouli e Halliche (Algeria); Di Maria, Rojo e Higuain (Argentina); Jedinak (Australia); De Bruyne, Fellaini, Lukaku, Origi, Mertens e Vertonghen (Belgio); Ibisevic, Dzeko, Pjanic e Vrsajevic (Bosnia); Fernandinho, Fred e Thiago Silva (Brasile); Matip (Camerun) Aranguiz, Beausejour, Valdivia ed E. Vargas (Cile); Armero, Gutierrez, Quintero, Cuadrado (Colombia); H. M. Son, J. C. Koo e Lee Keun-Ho (Corea del Sud); Olic (Croazia); Campbell, Duarte, Urena (Costarica); Giroud, Matuidi, Sissoko, Valbuena e Pogba (Francia); Khedira e Ozil (Germania); Honda e Okazaki (Giappone); Samaras, Papastathopoulos e Samaris (Grecia); Costly (Honduras); Rooney e Sturridge (Inghilterra); Ghoochannejhad (Iran); Balotelli e Marchisio (Italia); Peralta, Marquez, Guardado, Hernandez, dos Santos (Messico); Fer, Snejder, De Vrij, Wijnaldum, Huntelaar e Blind (Olanda); Nani, Ronaldo e Varela (Portogallo); Kerzhakov e Kokorin (Russia); Villa, Torres, Mata e Xabi Alonso (Spagna); Dzemaili, Mehmedi, Seferovic e Xhaka (Svizzera); Cavani e Godin (Uruguay); Brooks, Green e Jones (Usa); Odemwingie (Nigeria).
- 1 autorete: Kolasinac (Bosnia); Marcelo (Brasile); Boye (Ghana); Valladares (Honduras); Yobo (Nigeria).

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

31 commenti presenti
1 2 3 4
No, parlo de te guardiano del forum...
...la vita tua oltre il forum, la lazzio e er gestore, qual'e'? daje che c'hai i gambioni in squadra, un gambione del mondo e un vice, ma nonostante questo e nonostante i comunicati giornalieri de lotito i tarli non abboccano, solo tu ce credi, daje batti batti le manine....aaammmmeeee!
Commento inviato il 2014-07-15 alle 17:10:00 da Elettra080
abboccona de quale....polvere pparli...abboccona
rosiconaaaaaaaaaa,...ahahha er fatturato...tutto bene..abboccona....er guardiano?...MA CHE PARLI DE TE...ABBOCCONA...mai mai visto.....interpellatte?...ahaha.-.-aaaaaaaaaa dsagoma...ce nantra vita oltre aa riomma....brutta vita oprtretutto..ammmeeeeeeeeeee...batti le mani a zio tomme...amme-...a 10.000.000...amme--...battile bene abboccona
Commento inviato il 2014-07-15 alle 11:58:13 da roma biancazzurra
abbopoocna...e\' la tua
Commento inviato il 2014-07-14 alle 17:38:04 da
Scrive in incognito..
....a sforato con i post, forse ha fatturato troppo. Preferisce lavorare in nero.
Commento inviato il 2014-07-14 alle 17:17:52 da Elettra080
Solo lui e\' svejo: Il Guardiano del Forum..
..quello che sta qui tutti i giorni a tutte l'ore, il bigotto che ci insegna come ci si deve comportare, come si deve tifare, come si deve pensare, come si sta al mondo. Con gli occhi foderati de prosciutto, nega l'evidenza, evidenza che dice le sue due mezze riserve, a differenza di Totti nel 2006, si sono preservati da fatiche, botte ed infortuni per arrivare al top ai mondiali. Hanno tirato indietro la gamba, loro, ed i risultati si sono visti in campionato, ma ai mondiali no, e lui? AAaaaaammmmmeeee, batte le mani tutto felice come se la coppa del mondo l'avesse vinta la squadra sua! Bravo: continua a nasconde la polvere sotto il tappeto.
Commento inviato il 2014-07-14 alle 17:08:09 da Elettra080
da 14,36
...per rispetto di chi ti legge dovresti completare i tuoi post con una bella traduzione di quello che intendi farci capire.... ma che hai scritto??? un accozzaglia de vocali e consonanti senza senso.... scrivi con piu' tranquillita' e senza l'ossessione di Totti e della Roma,vedrai che andra' molto meglio.
Commento inviato il 2014-07-14 alle 16:16:18 da exsphinx
LA SEMPLICITA\' DI UNA FOTO CON KLOSE, FIGLI E ANGELA MERKEL...
stride a confronto...con il nostro popolo...di sommari viziati che si credono pure sveeji...poveri noi...e ndo annamo.....daje riomma daje..
Commento inviato il 2014-07-14 alle 15:35:05 da
Un problema frequente
Secondo me in Italia non si lavora abbastanza per formare e completare un giocatore. Societa', tifosi, media chiedono subito le prestazioni. Altrimenti via. Con Biglia alla Lazio e' andata cosi'. E' stato considerato uno scarso dopo due partite, e sono verso la fine del campionato si e' cominciato a capirne il valore. Il lavoro dell'allenatore dovrebbe proprio essere di cercare per ognuno di creare le migliori condizioni per rendere. Ma ci vorrebbe un ambiente tranquillo e tollerante verso gli errori
Commento inviato il 2014-07-14 alle 14:50:13 da Scioccolade
13:59:58 da vincenzone
Dal punto di vista ...gioco...nulla da ridire, sono stati superiori ed hanno meritato
Il resto...l'ho scritto prima ad Elettra.
Non ho sentito i fischi, ma trovo la cosa orrenda...indipendentemente dal fatto che l'inno possa essere o meno bello.
Devo dire comunque che questo mondiale non mi ha entusiasmato affatto, proprio per il tipo di gioco effettuato, per la mancanza di bei gol su azione e per i troppi calci di rigore a cui si e' voluti arrivare. Sara' anche perche' l'Italia non c'era piu'? :-) Un salutone
Commento inviato il 2014-07-14 alle 14:42:10 da matrix
quello faaa eeee rovescaite a sabaudia...janno detto...ammme
Commento inviato il 2014-07-14 alle 14:36:21 da
1 2 3 4
 
VIDEO TOP